portafogliosmall

 

In area riservata gli strumenti per accedere al prestito (fino a) 25.000 euro

Posto che ora la parola va alla vostra banca, abbiamo predisposto alcuni strumenti in area riservata per accedere al prestito "fino a" e non "di" 25000 euro. In due parole, la base di calcolo che ci riguarda, come professionisti, è piuttosto semplice: a meno di non avere situazioni creditizie "deteriorate", ci spetta un prestito senza garanzie pari a un quarto del fatturato 2019. E qui ci fermiamo. Perché non sfugge a nessuno che ancora non c'è modo di fare la dichiarazione dei redditi e ogni banca avrà una sua modulistica e suoi sistemi per determinare gli aventi diritto. Non in modo arbitrario, dato che abbiamo pubblicato in area riservata (Emergenza COVID-19) la circolare dell'ABI che entra abbastanza nel merito, per cui averla presente quando vi relazionerete con il vostro istituto di credito non è male. Tra gli strumenti c'è un riassuntino "il decreto liquidità in Pillole" e al professionista "libero", senza dipendenti e senza un soldo, altro non serve. Per chi invece ha responsabilità aziendali, abbiamo pubblicato il decreto nella sua interezza, sottolineandone alcuni punti salienti, e un corposo vademecum redatto da un prestigioso "digest" per commercialisti.
Sappiamo che a nessuno piace pagare le tasse ma ora... un minuto di raccoglimento per i poveri "colleghi" che hanno fatto sempre lavoro nero o con le false associazioni e che, a questo giro, sono senza i 600 euro e senza prestito...