Reggio Calabria – Corso di Formazione per iscrizione alla LAGAP come GUIDA AMBIENTALE ESCURSIONISTICA PROFESSIONISTA

Ancora per qualche giorno è possibile iscriversi al Corso per Guide Ambientale Escursionistica valido per l’iscrizione alla Lagap, edizione 2021-2022 che si terrà a Reggio Calabria tra novembre 2021 e marzo 2022. Per tutte le informazioni è possibile consultare il sito www.guideturisticheassociatecalabria.it alla sezione corsi, direttamente al link https://www.guideturisticheassociatecalabria.it/…/guida… o chiamando al numero 3385636743.

CAVES – Speleological Tourism Development in the Southern Adriatic Area

CAVES – Speleological Tourism Development in the Southern Adriatic Area
Interreg IPA CBC Italy-Albania-Montenegro
SEMINAR “Gestione e conservazione delle Grotte turistiche”
27 novembre 2021 Grotte di Castellana – Castellana Grotte (BA)

CAVES è un progetto del Gruppo Speleologico Martinese (GSM) e intende promuovere un turismo sostenibile mettendo in rete le grotte turistiche pugliesi con quelle albanesi e montenegrine.
Il progetto è finanziato nell’ambito dell’Interreg IPA CBC Italy-Albania-Montenegro, ed oltre al GSM vede interessati il partner albanese Qendra Kombetare e Levizjes Ambientaliste e il Dicatech del Politecnico di Bari. Il progetto inoltre gode del patrocinio della Società Speleologica Italiana.
CAVES – SEMINAR “Gestione e conservazione delle Grotte turistiche” è la tappa conclusiva di Caves, che fa seguito al workshop tenutosi a Martina Franca e Crispiano e il B2B tenutosi a Tirana.
Il seminario mira a scambiare best practice e a creare un network tra i partner di progetto, gli enti pubblici, gli operatori turistici e gli esperti del settore delle regioni coinvolte nell’area del programma.
Questo scambio permetterà di indirizzare al meglio le future politiche sulle grotte, turistiche e no. Il seminario è organizzato dal Lead Partner Gruppo Speleologico Martinese in collaborazione con il Politecnico di Bari – Dicatech e le Grotte di Castellana s.r.l., al fine di promuovere una nuova strategia transfrontaliera per la promozione del turismo speleologico.
L’attività è rivolta a un massimo di 100 partecipanti ed è ad accesso libero, previa prenotazione.

Programma
8.30 – Registrazione Partecipanti
9.15/10.00 – Saluti istituzionali
V. Casulli – Presidente Grotte di Castellana
A. Agrosì – J.S. Interreg
A. Reina – Politecnico Dicatech

10.00/11.30 – Interventi
F. D’Orilia – Associazione Grotte Turistiche Italiane
N. Hysolakoj – National Agency of Protected Areas of Albania

11.30/12.00 – Coffee Break

12:00/13:00 – Interventi
A. Reina – Direttore scientifico Grotte di Castellana
Gianni Grassi – Delegato del Servizio Puglia Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico

13.00/13.30 – Conclusioni e discussioni

PAUSA PRANZO

15.00/17.00 – Visita Grotte

Abruzzo – Corso di Formazione per iscrizione alla LAGAP come GUIDA AMBIENTALE ESCURSIONISTICA PROFESSIONISTA

Parte ad Avezzano, per iniziativa di Confesercenti Abruzzo, il II° corso di formazione per iscrizione alla Lagap come Guida Ambientale Escursionistica Professionale.
Il corso si terrà in “formula weekend”, esclusivamente sabato a domenica, questo per dare la possibilità a tutte le persona che si erano interessate al I° corso ma per questioni di tempo non hanno potuto frequentarlo. Le lezioni teoriche si svolgeranno nella sala conferenza della Comunità Montana Marsica 1 in Via Monte Velino , 65 – Avezzano (AQ), le lezioni sul campo e le escursioni si svolgeranno nell’area L’Aquila – Avezzano – Sulmona, compatibilmente con le condizioni climatiche invernali. Il corso avrà inizio il secondo fine settimana di Novembre per terminare nel mese di Aprile 2022.
Per informazioni e iscrizioni contattare unicamente i numeri presenti sulla locandina allegata.
Scarica la scheda di Pre-Iscrizione in PDF>>>

SICILIA – Corso per iscrizione alla LAGAP quale GUIDA AMBIENTALE ESCURSIONISTICA PROFESSIONISTA

Figura professionale relativamente nuova, rappresentata da “un popolo in cammino”, senza confini. Opera in parchi e riserve naturali, con il ruolo di accompagnare in sicurezza il turista, ma anche di illustrare gli ambienti naturali offrendosi come interprete della natura, permettendo così all’ospite di comprendere i delicati equilibri che contribuiscono al mantenimento degli ecosistemi. Il ruolo che riveste la guida naturalistica-ambientale escursionistica, è segnato da una matrice spiccatamente culturale: offre i suoi servizi e le sue competenze in tutti gli ambienti naturali (coste, fiumi, laghi, vulcani, boschi, ambienti umidi, ecc.), anche come educatore e collaboratore con le istituzioni scolastiche.
Il corso prevede 400 ore di formazione + 50 ore di tirocinio/stage, con una cospicua attività escursionistica sul campo, mentre le lezioni teoriche sono svolte in FAD interattiva. Tra le tematiche formative previste in questo corso, moduli di: legislazione professionale, tecniche di conduzione escursionistica, gestione dei rischi, primo soccorso, marketing turistico; moduli sul territorio siciliano di geologia, cultura del territorio – aspetti etnoantropologici, cultura agroalimentare, enogastronomia, botanica e zoologia.

Per informazioni rivolgersi unicamente ai contatti presenti sulla locandina.

Corso di Inglese Tecnico per Guide Ambientali ed Escursionistiche

INFO
Quando: Ottobre-Novembre 2021
Date: 19/22/26/29 Ottobre e 2/5/9/12 Novembre 2021
Orario: 15.00-19.00
Ore Totali: 32
Docente: Laila Hassan Hassanein
Presso: Corso Online Piattaforma Zoom
OBIETTIVI
Attraverso esercitazioni e simulazioni, fornire alle guide gli strumenti linguistici per poter effettuare escursioni in lingua Inglese nelle aree naturalistiche dei Parchi Italiani; acquisire un vocabolario ed un lessico che permettano di illustrare le caratteristiche naturalistiche, botaniche e zoologiche di un luogo; comunicare, comprendere e gestire il gruppo in lingua inglese, anche in situazioni di emergenza, tenendo conto delle attuali restrizioni Covid-19.
TEMI TRATTATI
• Briefing: Presentazione di sé e dell’attività
• Equipaggiamento
• Primo Soccorso
• Cartografia ed orientamento
• Zoologia
• Botanica
• Storia e normativa dei parchi
DESTINATARI
Il corso è rivolto a tutte le guide ambientali escursionistiche ed ambientali d’Italia.
REQUISITI DI AMMISSIONE
Previa conoscenza della grammatica di base della lingua inglese
PER INFO E PRENOTAZIONI
Inviare una email a lailazero@yahoo.it
LA DOCENTE
Laila Hassan Hassanein lavora da dieci anni come educatrice, guida ed interprete ambientale in Italia e all’estero. Dal 2015 al 2019 lavora come guida ed interprete ambientale nel Parco Nazionale del Circeo. Laureata in Biologia Marina alla University of Plymouth (UK), ha vissuto e lavorato per sette anni in paesi anglofoni, quali Regno Unito, Australia, Bahamas e Kenya, lavorando nell’ambito dell’educazione ambientale e della ricerca sugli squali.
Dal 2012 è tornata in Italia e da allora, al lavoro di educatrice e interprete ambientale, affianca quello di insegnate di Inglese tecnico per guide ambientali, tecnici del settore delle energie rinnovabili, progettisti di sistemi meccanici e operatori del turismo. Da poco tornata dall’Australia, dove ha lavorato ad un progetto sull’applicazione delle science sociali allo studio di squali e razze, al momento collabora con l’Area Marina protetta di Ventotene ad un progetto su squali e razze del Mar Tirreno.
COSTO
300 euro (270 per soci LAGAP)

Esami 2021 per ammissione alla Lagap in qualità di Guida Ambientale Escursionistica.

Esami per ammissione alla Lagap in qualità di Guida Ambientale Escursionistica.
Mesi di blocco della mobilità interregionale e l’altalena dei “colori” hanno fatto sì che si accumulassero un gran numero di domande e stiamo affrontando un grosso sforzo per far fronte alle richieste degli aspiranti soci. I posti, tuttavia sono limitati, per cui consigliamo gli interessati a prendere contatto al più presto con la segreteria Lagap – segreteria@lagap.org

CORSO ESCURSIONISMO MODULARE – UMBRIA

Saper progettare escursioni in autonomia e sicurezza. Acquisire consapevolezza sull’equipaggiamento necessario, l’abbigliamento e l’alimentazione. Imparare a prevenire e a gestire situazioni di emergenza e pericolo. Orientarsi agevolmente e gestire con padronanza la strumentazione outdoor. Stabilire un naturale equilibrio con l’ambiente che ci circonda.
Il Corso Base di Escursionismo è aperto a tutti ed è organizzato in lezioni teoriche (online in orario serale) e uscite pratiche di sabato. Il programma è di tipo modulare e dà la possibilità di iscriversi a singoli moduli. Sostenendo l’esame finale (facoltativo) il partecipante consegue il Diploma di Escursionismo di primo livello riconosciuto da LAGAP e valevole per l’accesso alla formazione avanzata.

CORSO ORGANIZZATO IN MODULI (Modular Training Program). È possibile iscriversi ad uno o più moduli tra quelli proposti.

DIDATTICA: Alessio Renzetti

PERIODO : Ottobre – Novembre 2021

LUOGO: UMBRIA

Con il patrocinio del Centro Studi Formazione nazionale LAGAP – Libera Associazione Guide Ambientali-escursionistiche Professioniste

Info e contatti: https://www.lestoriediloz.com/corsi-e-didattica/corso-di-escursionismo/

CORSO DI ESCURSIONISMO – UMBRIA

CORSO DI ESCURSIONISMO
MODULO BASE con didattica nazionale LAGAP
Libera Associazione Guide Ambientali-escursionistiche Professioniste
PERUGIA – UMBRIA
OTTOBRE 2021
Il corso è aperto a tutti e ha una durata di 34 ore di formazione con lezioni in aula e uscite pratiche in ambiente naturale.
Fornisce all’escursionista tutte le competenze di base per poter programmare e svolgere in sicurezza e autonomia escursioni e trekking in ambiente naturale. Le lezioni teoriche saranno in orario serale, le uscite pratiche si effettueranno nei week end nella zona dell’Appennino umbro-marchigiano.
A fine corso vi sarà un esame con commissario esterno per verificare le nozioni acquisite e conseguire il diploma-certificazione di primo livello valevole per la prosecuzione della didattica di formazione nazionale LAGAP (modulo cammini, modulo cartografia e orientamento strumentale, modulo trekking …) Il corso è diretto da una Guida Ambientale Escursionistica regolarmente abilitata alla professione e formatore abilitato Lagap.
Informazioni e contatti:
Guida Ambientale Escursionistica
Marco Fazion
marcofazion62@gmail.com
3473782818

CORSO DI ESCURSIONISMO BASE – TOSCANA

A chi è rivolto
Il corso è aperto a tutti, ma è pensato in particolare per chi ha poca o nessuna esperienza di escursionismo e vorrebbe iniziare a muoversi per conto proprio.

Obiettivi
Alla fine di questo corso avrai acquisito le competenze necessarie per programmare ed effettuare, in autonomia e senza correre rischi inutili, escursioni di una giornata su terreno che non presenti particolari difficoltà, su sentieri segnalati e per i quali sia disponibile una cartografia di precisione accettabile -come quelle che si possono fare in Toscana, in Italia e buona parte dell’Europa.
Con le stesse competenze potrai effettuare concatenazioni di più giorni, ad esempio da rifugio a rifugio o da paese a paese, in zone non troppo isolate e dove possa trovare un pasto serale e un letto per la notte.
Questo corso non tratta l’escursionismo in ambiente invernale, né prepara ad affrontare ambienti per noi estremi come la jungla o il deserto, difficoltà di tipo alpinistico o lunghi trek in autosufficienza in regioni remote.

Informazioni e contatti
Guida Ambientale Escursionistica
Lorenzo serafini

Scarica qui il programma in PDF>>>
Scarica locandina corso base >>>

LA LAGAP INTERVIENE SUL “PROBLEMA” DEI CANI DA GUARDIANIA

Leggiamo in questi giorni di guide bloccate da cani da guardiania, di suggestive ipotesi di normative per impedire alle greggi di pascolare su sentieri e di ancor più suggestivi interventi di addestratori specializzati per rendere i cani da guardiania meno “aggressivi”.
Cercando di dare alla cosa il peso che merita – effetti congiunti della calura estiva e del fatto che a volte i giornalisti non sanno che scrivere – dopo breve discussione in consiglio dei territori riteniamo comunque costruttivo emettere questa breve nota.
In Italia, e in ogni Paese ad antica e diffusa antropizzazione, non esiste la “wilderness” ma territori non urbanizzati estesamente frequentati da diverse tipologie di utenti. I primi utenti, per giornate trascorse sul territorio, sono, evidentemente quei lavoratori – come i pastori – che li percorrono o li abitano in modo continuativo per molti mesi l’anno. Il numero di cani da guardiania necessari alla difesa del gregge è direttamente proporzionale alla presenza dei predatori, in primis il Lupo, che, se debitamente scoraggiato, si dedica alla predazione della fauna selvatica, altrimenti si rivolge alle pecore, abbondanti, lente e discretamente stanziali. Le greggi, specie su costoni non agevoli, si allungano su centinaia di metri e il pastore, posto che sia presente, non ha in genere che una visuale molto incompleta del gregge. In tutto il Centro Sud (smettiamo di nasconderci dietro un dito) il fenomeno dell’abigeato è molto diffuso; non esiste modo di addestrare un cane da guardiania a distinguere gli escursionisti dai criminali. Il cane da guardiania distingue gli umani tra chi porta addosso l’odore specifico del suo gregge (non semplice odore delle pecore) da chi ha un odore diverso. Con ogni evidenza, nessun allevatore ha avuto interesse a selezionare cani non-aggressivi: il Maremmano (e similmente altri cani da guardiania) è già selezionato per non essere sproporzionatamente aggressivo verso l’uomo e infatti, con infiniti incontri tra cani ed escursionisti, non risultano attacchi mortali. Immaginate se le greggi fossero guardate, per fare un esempio, dai Pitbull … Nel merito, non possiamo che consigliare ad ogni collega di lavorare solo in zone in cui abbia preliminarmente acquisito le competenze tecniche necessarie e una certa confidenza con gli abitanti e i lavoratori del posto; che, in altre parole, abbia dedicato alcuni anni della propria esistenza ad entrare in relazione con l’ambiente in cui opera, il che comprende, certo, la Salamandrina dagli occhiali, la Genziana maggiore, il Cervo volante, ma anche il Pastore, i Cani del pastore, le Pecore, le Zecche delle pecore e l’odore dei loro escrementi, tutti aspetti che nessun provvedimento legislativo ha fortunatamente ancora eliminato dai “nostri” sentieri.
Pur non essendo in alcun modo qualificato a definire perché la Natura sia stata creata– se lo è stata – sono certo che non sia stata creata come parco giochi privato per gli escursionisti e ogni atteggiamento del genere puzza (per gli escrementi ho usato “odore”) di neocolonialismo. Atteggiamento che, messo in campo dal turista medio, è a malapena tollerabile ma che, espresso da guide “ambientali” escursionistiche, ci ha messo in certo imbarazzo.
LAGAP
Il presidente nazionale
marco fazion
Foto per la cortesia del socio Sergio Maturi